La legge 180/50 sulla Cessione del Quinto

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una tipologia di finanziamento regolata da una legge dello Stato, la n. 180/50.

Questo decreto regola il contratto di cessione del quinto e di rinnovo cessione del quinto, stabilisce le condizioni, gli importi e le rate da rimborsare a chi stipuli un simile contratto.

L’intento è quello di fornire una linea guida a tutte le banche che propongono questo prodotto. Queste ultime non possono che conformarsi alle disposizioni legislative, offrendo un servizio di credito piuttosto omogeneo. A cambiare, in base alle esigenze soggettive dei risparmiatori, è solamente il tasso di interesse.

La regolamentazione della legge n. 180/50

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di finanziamento che consente di ottenere una linea di credito pari a una rata mensile sostenibile fino a un quinto, o al 20%, del proprio stipendio o della propria pensione.

In altre parole, la somma massima che può essere erogata dalla banca o dalla finanziaria alla quale ci si rivolge, sarà determinata dal reddito netto del contraente.  E’ importante ricordare che la rata del programma di rimborso non dovrà superare il quinto dello stipendio netto mensile.

Ma per quale motivo la legge n. 180/50 è stata accuratamente studiata per permettere di fissare un limite piuttosto basso di indebitamento mensile?

Le intenzioni del legislatore sono piuttosto chiare. Possiamo riassumerle nella volontà di fare in modo che le difficoltà economiche, dovute al peso delle rate sulle spese familiari e personali, fossero contenute. In tal modo è stato possibile limitare i casi di insolvenza e di inadempimento.

Un altro aspetto essenziale di questo decreto è quello di inserire l’obbligo da parte del lavoratore di dover per forza di cose sottoscrivere una polizza assicurativa sulla vita

Un altro cavillo della legge n. 180/50 riguarda, inoltre, la durata massima del programma di rimborso della cessione del quinto. Quest’ultimo deve, infatti, essere pari a 10 anni.

Un aspetto molto importante che ha contribuito al successo di questo genere di finanziamento è il fatto di non essere un prestito finalizzato, per cui il richiedente al momento della sottoscrizione non deve dichiarare l’utilizzo dell’importo.

Richiedi un preventivo gratuito con noi di di ProgettoQuinto, un team di esperti sarà al tuo servizio per valutare la soluzione migliore per te!

Tags :
Informazioni Utili

Condividi:

Preventivo Gratuito

accredito in 10 giorni!

Seguici su

Ricevi ora un preventivo gratuito per la tua Cessione del quinto